Riflessioni: oggi niente mimose per noi, grazie!

Qualche tempo fa mi è capitato per caso di riascoltare una canzone che, benché lontanissima dalle mie abituali frequentazioni musicali, ha la capacità di mettermi in ginocchio come donna. Arriva a toccare proprio quelle corde li…

“…è un volo a planare, per essere inchiodati qui, crocefissi al muro, a come ricordarlo ora, non sono una signora, una con tutte stelle nella vita, non sono una signora, ma una per cui la guerra non è mai finita. Io che sono una foglia d’argento, nata da un albero abbattuto qua e che vorrebbe inseguire il vento ma che non ce la fa. Oh ma che brutta fatica cadere qualche metro in là dalla mia sventura, dalla mia paura…” Non sono una signora – L. Bertè

grigio

Risultato: le Donne con cui condivido il Cammino non sono delle “signore”, esattamente come non mi ci sento io per prima. E questo mi piace un sacco! Mi fa sentire fortunata.

Queste Donne lavorano duramente. Credono in ciò che sono e grande è la consapevolezza di quelli che sono i pregi che le caratterizzano e i limiti che, ahinoi, le frenano. Condividono le scelte dei propri compagni e procedono al loro fianco, nonostante tutto. Studiano per costruirsi un futuro e, se ambiziose, lo sono senza perdere di vista l’etica e il rispetto. Crescono i figli con amore, intensità e purezza inarrivabile.

Inciampano, cadono ma si rialzano e proseguono, a testa alta, dignitose sempre.

Menti creative che colorano la mia vita; menti elette che mi elevano.

Sognano forte, difficilmente demordono e comunque lottano sempre senza risparmiarsi mai.

Colte, limpide, semplici, intense, indipendenti.

Amano incondizionatamente.

Alcune di loro hanno avuto vite davvero dure alle spalle ma mai le ho sentite  strumentalizzare il passato per agevolare il presente. Vivono le stagioni della vita con grande dignità e ogni nuova ruga è una fedele amica.

Per tutte loro, ve lo assicuro, non servono mimose. Serve rispetto, dignità, calore, impegno, attenzione, ascolto, pazienza, comprensione, entusiasmo, amore; serve ogni giorno però, perché loro sono quel che vi ho detto ogni giorno.

Si, esatto, lo ribadisco, non sono delle “signore”, sono molto ma molto di più e poter parlare di loro è per me un onore e per loro un omaggio.

Spero con il cuore che vi si riconoscano e che la mia gratitudine giunga loro: queste sono Donne straordinarie.

E comunque, nonostante tutte le difficoltà, appartenere a questo lato dell’Universo mi rende profondamente orgogliosa.

Advertisements

2 comments on “Riflessioni: oggi niente mimose per noi, grazie!

  1. Maria Anna N. says:

    Ricambio con affetto, avrei scritto le stesse tue belle parole oggi e sempre.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s