Ricetta del lunedì. Desideri esauditi [Parte I]: gnocchi alla romana

Cosa c’è di più bello dell’esaudire i desideri delle persone che si amano? Niente, credo. Quando ci si riesce, è davvero il massimo.

No, purtroppo niente genio della lampada o raccomandazioni di sorta ma solo un’amica con le mani in pasta…in cucina, però.

Quel che mi ha letteralmente mandato in brodo di giuggiole è stato l’esaudire un desiderio culinario di una cara amica in dolce attesa: qui si toccano davvero livelli di contentezza importanti…

Parliamo di una ricetta della tradizione che, però, si presta a numerose varianti (che ho in mente di sperimentare).

Oggi ci dedichiamo alla ricetta base che, se ben curata, può dare grande soddisfazione. Basti pensare al profumo che si sprigiona dal forno mentre i formaggi formano quella gratinatura che conferirà quella croccantezza fantastica al palato. La consistenza grezza dello gnocco consentirà, poi, la permanenza dei sapori in bocca.

Quel che poi mi fa proprio impazzire del tutto è il colore caldo che prelude al gusto!

Insomma: da fare assolutamente!

Ciliegina persona sulla torta di Feelfood (che esula per un attimo dalla ricettina ma lasciatemelo dire): con l’Amica di cui sopra abbiamo cucinato insieme ieri pomeriggio. Tutto come mi piacerebbe organizzare in “Che ne dici di…”. Bella l’atmosfera, grande serenità e allegria, ottimi risultati. Bello cucinare insieme senza che sia una lezione ma solo spensierata collaborazione. Dulcis in fundo: mangiare tutti insieme quel che si ha cucinato.

Per qualche ora, ieri pomeriggio, un altro piccolo tassello del progetto per un breve lasso di tempo è diventato realtà. E da qui nuove idee…

Ma torniamo con i miei piedini nr. 34 per terra e andiamo in cucina!

Gnocchi alla romana (ricetta tradizionale)

Gnocchi alla romana (in monoporzione)

Gnocchi alla romana (in monoporzione)

Difficoltà complessiva: Media

Cottura: 30 min ca

Preparazione: 40 min

Dosi: 6 persone

Ingredienti:

latte: 1l – uova: 2 tuorli – burro: 100g (di cui 50g nell’impasto e 50g fusi alla fine della preparazione) – semolino: 250g – pecorino romano: 30g – grana padano: 120g (di cui 80g nell’impasto e 40g alla fine della preparazione) – sale: qb – noce moscata: qb – olio: qb

Prepariamo gli gnocchi:

Mettiamo il latte in una casseruola e portiamolo ad ebollizione aggiungendo il burro nella quantità suggerita negli ingredienti, il sale e la noce moscata. Una volta portato ad ebollizione, facciamo cadere a pioggia il semolino aiutandoci con una frusta in modo tale che nell’impasto non si formino dei grumi. Mescoliamo per qualche minuto fino a quando il composto non si addensa formando una pasta chiara. A questo punto togliamo la casseruola dal fuoco e facciamo scendere la temperatura per qualche minuto prima di incorporare i tuorli e il grana nelle dosi indicate negli ingredienti.

Accendiamo il forno a 200°C.

Pronto l’impasto, imburriamo la teglia: lascio a voi la scelta di un’unica teglia o le

monoporzione (io preferisco sempre le seconde per una presentazione più chiccosa). Ungiamo anche una teglia bassa con un po’ d’olio. Su questa stenderemo la pasta (spessore 1 cm circa) per intagliare gli gnocchi; in base alla teglia scelta decidiamo il diametro di taglio (tendenzialmente da 3 a 5 cm).

Disponiamo i nostri dischi nella teglia imburrata sovrapponendoli un pochino. Cospargiamo con il pecorino romano, il grana e il burro che abbiamo in precedenza fuso.

Inforniamo per 2o-25 minuti, controllando sempre la doratura degli gnocchi.

Questo piatto divertente di presta con generosità per affrontare le fredde serate che questo inverno eterno ci sta ancora regalando.

Insomma, per riassumere la ricetta completa: Amici, gnocchi alla romana e birre artigianali.

Risultato: serata perfetta!

Advertisements

6 comments on “Ricetta del lunedì. Desideri esauditi [Parte I]: gnocchi alla romana

  1. ostriche says:

    Beh, quasi quasi provo gli gnocchi alla romana, mentre tu fai gli gnudi! Ciao

  2. Fantastico! Mi piace l’idea! Ciao 🙂

  3. lucianaele says:

    Ricetta copiata………ci provo.
    Buon pomeriggio,
    Luciana

  4. Vai! Fammi sapere che ne pensi!…io ne vado matta! 🙂
    Buon pomeriggio a te!
    Sara

  5. mi hai fatto venire una gran voglia di rifarli e poi bello il pensiero, anch’io ho un’amica in attesa che li adora e quando ho postato la ricetta ho pensato a lei e glielo subito mandata. Mi presento 🙂 sono Anto sono arrivata al tuo blog tramite quello di una virtual friend e tornero’ a trovarti!

    • Ciao Anto, innanzi tutto, Benvenuta nel blogghino! Mi fa davvero molto piacere averti a bordo!
      Grazie per il pensiero! Troppo carina…e ora vado a sbirciare il tuo blog! Buona giornata! 🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s