Bridget Jones e la vellutata di zucchine

Bridget Jones...e la vellutata di zucchine

Bridget Jones…e la vellutata di zucchine

Decidere di preparare una nuova ricetta con i fiocchi arrivando a casa alle 8 dall’ufficio non è decisamente un’idea brillante. L’errore si aggrava se si decide di passare a prendere quelle due o tre cose che mancano prima di rientrare. Si sfiora l’eresia se, non paghi dei precedenti sbagli, ci si fionda al supermercato con entrambe le mani occupate da: sacchetto del pranzo (e qui è una lunga storia), borsa e libro (che, maledetto lui, non ci sta ne nella borsa ne nel sacchetto del pranzo).

Insomma, numeri da giocoliera.

Risultato: l’ingrediente principale viene brutalmente abbandonato sul bancone della gastronomia e io me ne accorgo irrimediabilmente troppo tardi…

Ma chi, come me, vive a 200Km/h lo sa bene che chi si ferma è perduto! La supersperimentazione della ricetta di Ostriche dovrà aspettare…spazio all’immaginazione.

All’opera…

Vellutata di zucchine e code di mazzancolla

la vellutata

la vellutata

Difficoltà complessiva: Facile

Cottura: 45 min                 Preparazione: 30 min

Dosi: 4 persone

Ingredienti:

Zucchine: 600g – Patate: 150g – Cipolla rossa: 1/2 – Mazzancolle: 200 g – Aglio: 1 spicchio – Olio evo: qb – Sale e pepe: qb

Prepariamo la vellutata:

Mondiamo le zucchine e le patate. Tagliamole a rondelle.

Nel frattempo, una volta mondata la cipolla, sminuzziamola e facciamola soffriggere per qualche minuto. Aggiungiamo poi le patate e le zucchine facendole rosolare per 5/6 minuti. Saliamo e pepiamo a piacere.

Una volta rosolate le nostra verdure, copriamole con acqua calda. Con un bel coperchio sul tegame, portiamole a cottura. Saranno pronte quando le patate saranno cotte.

Mentre patate e zucchine cuociono, facciamo saltare in padella le code con olio e uno spicchio d’aglio.

Mettiamo le code cotte nel tegame delle verdure tenendone qualcuna da parte per decorare il piatto (e poi anche intere si sposeranno meravigliosamente con la vellutata, credetemi).

Quindi con un frullatore ad immersione, riduciamo a crema le verdure e le code.

Impiattiamo aggiungendo le code tenute da parte, un po’ d’olio a filo a piacere e una spolverata di pepe.

 

…e la cena è in tavola in barba a tutte le difficoltà!

La ricett(ina) del lunedì: fatto bagordi nel weekend? Diamoci alle verdure e a Miles Davis

Diamoci alle verdure e Miles Davis:

–         purché le verdure siano succulente e invitanti oltre che sane ed ipocaloriche,

–         purché la tromba di Miles faccia vibrare i nostri timpani e le nostre anime con garbo.

Nella stanza: luci soffuse perché ci sono davvero poche cose più rilassanti di mondare e affettare le verdure sotto la sola illuminazioneKindOfBlue dei pensili della cucina. Ci si concentra sul profumo, sul suono del taglio, sulla freschezza al tatto.

Nello stereo: Miles Davis “Kind of blue” nuovo acquisto della collezione di dischi di casuccia nostra. Mi sta già dando dipendenza. Così intenso, colmo di vibrazioni e colori e sfumature e luci e riflessioni e delicatezza e raffinatezza e…Mia vergogna e pentimento: ne conoscevo il nome ma ne ignoravo il genio. Recupererò.

Nell’anima: il meraviglioso fine settimana trascorso con tutto ciò che Amo.

Eh già, c’è stata festa grande a casa Feelfood questo weekend.

Attenzione-attenzione: il capofamiglia è invecchiato. Per sua (e mia, ovviamente) immensa gioia, è stata fatta incetta di nuovi dischi, biglietti per concerti (ne parleremo abbondantemente la prossima settimana ma, la butto li, Afterhours vi dicono nulla ?!?) ed è ufficialmente partito il countdown per Londra.

Sto anche preparando il resoconto del pranzetto domenicale preparato per la famiglia al completo.

Ma non oggi…oggi ci depuriamo!

Oggi si fa con calma, niente di troppo elaborato.

Oggi, necessario più che mai, diamo spazio alla semplicità e al relax!

Premetto che non sono amante di pastine e brodini vari benché, come tutti, necessito di tregua dopo una “spadellata” e una mangiatina con i fiocchi come quella di ieri; niente di esagerato, per intenderci, ma sicuramente impegnativa (non vedo l’ora di raccontarvi)

3

Teglia di verdure al forno

Difficoltà complessiva: Facile

Cottura: 30 min ca             Preparazione: 15 min

Dosi: 6 persone

Ingredienti per le verdure:

Melanzana: 1 – Cipolla rossa: 1 – Patata: 1 – Zucchina: 1 – Peperone: 1  Olio evo: qb – Sale e Pepe. (anche se io preparo questa teglia con la semplicità di quel che ho in casa in base alla stagione, ad esempio magari l’indivia belga o il radicchio)

Prepariamo la teglia: laviamo per bene le verdure e mondiamole. Tagliamole poi a fette. Decidiamo lo spessore in base al tipo di verdure e ai relativi tempi di cottura. Lasciamo, ad esempio, un po’ più spesse le zucchine ma facciamo sottili patate. Disponiamo le verdure nella teglia lasciandole raggruppare per tipo (come da immagine). Cospargiamo di sale e pepe in base al gusto personale, ungiamo leggermente con olio a filo. Davvero, non più di un filo d’olio ciascuna verdura: non dovranno cuocere nell’unto ma con la loro stessa pochissima acqua. In questo sta la bontà e la leggerezza del piatto. Mettiamo in forno a 180° per 30 minuti circa.

La meraviglia di questa preparazione sta nel fatto che è perfettamente abbinabile con qualsiasi tipologia di carne ai ferri, pesce al vapore o al sale, tomini alla piastra e chi più ne ha più ne metta.

…e anche ora, nella quiete definitiva di questa fredda serata di pioggia, mentre scrivo emozionandomi per un sogno che porto avanti con coraggio ogni giorno, sono le Sue le note in sottofondo…

Quindi, mettiamoci all’opera cari…